SANREMO 2018 – La terza la peggiore | EFFE RADIO

SANREMO 2018 – La terza la peggiore

Written by on 09/02/2018

Nonostante gli ascolti altissimi la barca sta iniziando a vacillare e la terza è stata la peggiore serata fino ad ora. Il suo strazio si è prolungato nuovamente fino all’una mietendo vittime nell’intero Paese. Speriamo tutti che stasera, come nei film holliwoodiani, quando vegliano un moribondo, arrivi qualcuno a dirci: ok ora vai un po’ a dormire, qui resto io. La scaletta della serata è stata pressoché questa: canzone Baglioni- pubblicità- cantante- pubblicità- canzone di Baglioni- pubblicità- ospite che canta Baglioni- pubblicità- conduttori che cantano Baglioni- pubblico che canta Baglioni- tutti che cantano Baglioni- Baglioni che canta Baglioni- pubblicità- fine.

MICHELLE HUNZIKER: questa volta un totale disastro per colei che sembrava la perfezione incarnata nelle altre sera. Indossare i vestiti di Trussardi, copiati da un emporio cinese, non ha aiutato, proporre il più brutto sketch di sempre (quello con le donne che cantano), neanche. VOTO: 5

FAVINO: sfoggia il suo inglese perfetto appena può, anche a costo di prestarsi a scenette imbarazzanti. Abbiamo capito che sta facendo di tutto per farsi notare ad Hollywood sperando che lo vengano a prelevare con una navicella spaziale entro sabato, per fuggire per sempre dall’inferno dei film italiani. Peccato che non gli abbiano detto che il festival non è in mondovisione e a Los Angeles non lo guarda nessuno. SALVATE IL SOLDATO FAVINO. VOTO:8

BAGLIONI: nei pochi momenti in cui fa il simpatico diventa inquietante come Kim Yong Un che si mette a cantare “O’ sole mio”. Claudio stay calm, stay dictator. VOTO: PRONTO AL LANCIO NUCLEARE

CACCAMO: è come se un personaggio di Elisa di Rivombrosa fosse uscito, fuori tempo massimo, dalla serie, per venire a cantare una canzone a Sanremo. VOTO: 4

STATO SOCIALE: “Perché, lo fai? Perché non te ne vai?”. E’ il testo della loro canzone, ma anche il mio giudizio. VOTO: 5

LUCA BARBAROSSA: sempre più borgataro. Guardie, portatelo via VOTO: 5

ENZO AVITABILE BEPPE SERVILLO: Loro inquietano. Sembrano usciti da “il signore degli anelli”, uno strano incrocio tra elfi ed hobbit. Per qualche strano effetto magico nessuno riesce a sentire la loro canzone e ricordarla nel minuto successivo. INSONDABILI. VOTO: 6

GAZZE’: si trascina con questo pezzo improbabile e sembra comunque sempre meglio degli altri, quantomeno per la regalità. Ma sarà mica una supercazzola? VOTO: 7

FACCHINETTI e FOGLI: l’orgoglio di essere i peggiori. VOTO: 4 alla canzone, 7 alla dignità

META e MORO: salgono sul palco come redivivi e cantano con la più grande cazzimma di sempre, ottenendo una standing ovation. VINCITORI MORALI

NOEMI: è il Francesco Monte di Sanremo. VOTO: 4KOLORS: C’erano?

Giovani: Tutti si chiedono perché non siano al posto dei big. Ehi, siamo in Italia ragazzi, qui prima dell’età pensionabile non sei nessuno. VOTO: 8

Ospiti: Virginia Raffaele, Giorgia, James Taylor, Negramaro, ieri c’erano nomi grandissimi, performer eccezionali, tutta l’artiglieria pesante schierata e spolverata a gran festa, per di salvare la serata dallo sketch della Hunziker e dall’invasività delle canzoni di Baglioni. E riconosciamo che hanno lottato con coraggio, portando a casa qualche sopravvissuto. THE AVENGERS VOTO: 7

 

 

 


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Current track
Title
Artist

Background