Overjam e Ziggy Marley un binomio riuscito

Written by on 25/07/2018

Come Effe Radio siamo stati all’Overjam, per conoscere il festival e, nell’occasione, ascoltare niente meno che Ziggy Marley in concerto. Partiamo con una valutazione della location: siamo arrivati, non lo nascondo, pieni di aspettative, essendo tanto io, quanto Mattia (videomaker) appassionati di questo genere di festival dai tempi del Sunsplash ad Osoppo (UD). La location è sicuramente spettacolare, un parco/bosco per dormire ed ascoltare musica, con la possibilità di fare il bagno in una zona adibita a spiaggia nella Soca, il più bel fiume del mondo. Tolmino (SLO), in Slovenia possiede tutto questo e, promuovendo questo evento, non fa altro che valorizzare il proprio nome ed implementare il proprio introito economico grazie all’incoming tourism. Tutto fighissimo insomma, ma davanti a tanta bellezza, ci sono alcune (pochissime) cose fuori posto (secondo il mio personalissimo parere): pochi posti a sedere per rilassarsi, mercatino un po’ scarno, attività da valorizzare ulteriormente, anche se tutto quello che è stato organizzato è stato fatto alla grandissima. Sicuramente quello che abbiamo vissuto rappresenta un grande punto di partenza per quello che diventerà, per me lo è già, l’Evento Europeo del reggae. In ogni caso l’aria che si respira all’Over Jam è fantastica, fatta di relax, natura e bella gente proveniente da ogni dove. Il bello, poi, sta nella proposta musicale italiana ed estera che, nella giornata che ci ha visto ospiti del Festival, ha accompagnato le tante persone fino al main event: il concerto di Ziggy Marley. L’artista jamaicano, per farvi capire la situazione rilassata, ha passeggiato per il festival dopo le prove del pomeriggio; nella serata, invece, dalle 22.00 tutto è stato perfetto: musica e balli hanno qualificato, ancora una volta, Ziggy Marley, come uno degli interpreti reggae più coinvolgenti e competenti del mondo. Macchina organizzativa dell’evento: super.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Current track
Title
Artist

Background