L'empowerment femminile passa sul Main Stage del Rototom Sunsplash | EFFE RADIO

L’empowerment femminile passa sul Main Stage del Rototom Sunsplash

Scritto da il 18/08/2019

Sonia Guajajara, una delle voci principali della lotta indigena contro la distruzione dell’amazzonia, offrirà nel Magicomundo una speciale seduta di racconti.

La proiezione di Wake Up!, del compianto Ángel Loza e il documentario vincitore di un Goya “Frágil Equilibrio”, porterà riflessioni e impegno sociale in spazi come la Reggae University e il Social Forum.

Benicàssim- Sabato 17 agosto 2019.

QUESTA DOMENICA, 18 AGOSTO, il Rototom Sunsplash avrà un accento femminile ben marcato grazie a donne che, in un modo o nell’altro, si sono distinte in modo speciale nelle loro diverse carriere artistiche. Da una parte, il Main Stage, che ospiterà due generazioni di voci che hanno lasciato il segno nella scena musicale giamaicana. Dall’altra parte, spazi come il Magicomundo, che apriranno le loro porte a voci come quella dell’attivista Sonia Guajajara, una delle esponenti principali della lotta indigena contro il saccheggio dell’Amazzonia, che condividerà una speciale sessione di narrazione.

Per quanto riguarda il Main Stage, Marcia Griffiths, la regina indiscussa del genere, ha preparato uno spettacolo unico per celebrare i suoi 55 anni di carriera con il pubblico del festival. Una carriera che iniziò come membro delle I-Threes, che accompagnavano Bob Marley e che, gradualmente, hanno acquisito popolarità grazie a una vasta gamma di successi musicali, come Feel Like Jumping, Stepping Out Of Babylon o Dreamland, che hanno consolidato le loro carriere tra le più prolifiche dell’isola caraibica nel corso della sua storia.

Lo stesso pomeriggio, prima di salire sul palco, Marcia Griffiths visiterà la Reggae University per offrire un’analisi in prima persona della sua storia e del suo background musicale, nella conferenza intitolata “Mark my word”.


Main Stage.

Tornando al Main Stage, Queen Ifrica si esibirà a Benicàssim per deliziare il pubblico con il suo cocktail reggae-dancehall e i suoi testi d’impegno sociale. Figlia di Derrick Morgan, considerato da molti come “il re dello ska”, Queen Ifrica si è riuscita ad aprire uno spazio nella scena reggae attuale, fino a diventare una delle voci femminili principali della scena musicale contemporanea.

Accanto a lei, il mitico trio vocale giamaicano Culture, che per la sua esibizione vedrà la partecipazione speciale di Kenyatta Hill, figlio di Joseph Hill, fondatore della band, e del duo francese L’Entourloop, accompagnato dal MC delle Bermuda Troy Berkley e il trombettista N’Zeng, che completeranno la programmazione del Main Stage.

Anche l’Africa avrà un posto speciale in questa giornata del Rototom Sunsplash. I suoni del Ghana riempiranno l’African Stage in occasione del live che Fokn Bois, una band con grande proiezione internazionale nel paese, ha preparato per quello che sarà il suo primo concerto in Spagna.


The Abyssinians.

A sua volta, nell’ambito della programmazione del nuovo spazio Ataya, le voci di attivisti e rappresentanti di spicco di vari gruppi afro-discendenti, analizzeranno le chiavi del movimento antirazzista #Wearemore che, oltre a mettere in guardia dai rischi del boom dell’estrema destra in Europa, denuncia gli ostacoli subiti attualmente dalla popolazione migrante nel nostro paese.


Magicomundo.

Oltre agli scenari musicali, il pubblico più giovane del festival avrà l’opportunità di partecipare, nel Magicomundo, a una sessione di narrazione molto speciale messa in scena dall’attivista indigena Sonia Guajajara, una delle figure più importanti nella leadership ambientale del Brasile, che intratterrà i più piccoli con diversi racconti ispirati alla mitologia delle popolazioni indigene, e che martedì 20 agosto condurrà il dibattito intitolato “Terra e dignità” nel Social Forum del festival.

Proprio in questo spazio, la consapevolezza ambientale svolgerà un ruolo di primo piano grazie alla proiezione del documentario “Frágil Equilibrio“, vincitore di un premio Goya nel 2017. Una sessione che sarà seguita da un dibattito guidato dal regista del film, Guillermo García López.


Reggae University.

Anche il cinema sarà presente in un altro dei principali luoghi d’incontri e dibattiti del festival, la Reggae University, grazie alla proiezione di “Wake Up!” documentario del compianto Ángel Loza. Una proiezione che sarà seguita dal primo dei Seminari Rasta di questa edizione che, tramite Neil, dei King Shiloh Sound System, così come Ras Ibi e Ras Julio, della House of Rastafari, analizzerà il ruolo del reggae come veicolo per canalizzare il messaggio Rastafari.

Un autentico caleidoscopio di proposte che portano questo macro appuntamento reggae verso il suo equatore.

Per maggiori informazioni:
-Come immergersi nel territorio reggae del Rototom Sunsplash, in 18 punti:
https://rototomsunsplash.com/it/come-immergersi-nel-territorio-reggae-del-rototom-sunsplash-in-18-punti/


Traccia corrente

Titolo

Artista

Background