Halloween, tra streghe e fantasmi alla scoperta dei castelli della Loira

Written by on 19/10/2018

Per celebrare Halloween, la notte più infestata dell’anno ecco un itinerario da brivido, ideale per il ponte di Ognissanti, attraverso 6 castelli della valle della Loira. Tra fantasmi, leggende e labirinti segreti, da sempre infatti gli chateaux evocano nell’immaginario collettivo storie avvolte dal mistero.
Dal Castello di Brissac, dove si aggirano i fantasmi di due amanti assassinati, al castello di Amboise dove ancora si respira la genialità di Leonardo da Vinci.

Castello di Brissac, tra i fantasmi della Dama e dell’amante
Punto di partenza per l’itinerario in camper tra i castelli della Loira è il Castello di Brissac: elegante ed imponente, svetta alto su tutta la Francia ed è soprannominato il ‘Gigante della Val de Loire’. Quando passeggerete al suo interno, non spaventatevi nel sentirvi osservati o nel percepire grida strazianti: qui Jacques de Brézé uccise la moglie Charlotte e il di lei amante. Ora i fantasmi della Dama e del suo innamorato vagano per il castello incutendo terrore nei visitatori.

Castello di Villandry: pozioni d’amore con le streghe
Il tour prosegue nel castello di Villandry, famoso per i suoi sei giardini all’inglese, unici per estetica ed architettura in stile rinascimentale. Nel Giardino dell’Amore, tra i profumi inebrianti delle erbe aromatiche, non sarà difficile immaginare un gruppo di streghe intorno al calderone, intente a preparare pozioni magiche recitando incantesimi e sortilegi.

 

Il fantasma del Castello di Blois, tra storia e leggenda
Nella notte di Halloween lasciatevi spaventare dalle urla laceranti che molti giurano di aver sentito provenire dal Castello di Blois. Nel 1588, quando le guerre di religione volgevano al termine, Enrico III, re di Francia scacciato da Parigi, convocò il capo della Lega cattolica, il Duca di Guisa a Blois, e lo fece trucidare da un gruppo di fedelissimi. Si racconta che da quel giorno il fantasma del Duca si aggiri nel castello in cerca della sua vendetta.

 

Il castello di Chambord e l’indecifrabile mistero di Leonardo
Attenti a non perdervi tra le 426 stanze del castello di Chambord, il più grande della Loire! L’edificio, in puro stile rinascimentale italiano, venne fatto costruire per volontà del sovrano d’Orleans Francesco I che, rientrato da un viaggio in Italia, portò con sé in Francia Leonardo da Vinci. L’impronta di Leonardo si palesa nello scalone a doppia elica al centro dell’edificio principale: è costituito da due scale a chiocciola che, pur roteando nello stesso senso, non si incrociano mai.

 

Castello Cheverny: indagini misteriose in compagnia di Tintin
A caccia di misteri per la notte delle streghe? Il castello di Chervey è la vostra destinazione, dove travestiti da Tintin potrete immergervi nelle indagini del coraggioso reporter. Il padre di Tintin, il fumettista Hergé, utilizzò le sale di Cheverny come modello per sviluppare e raccontare le avventure del giovane dal ciuffo biondo, cui è dedicata una mostra permanente ospitata all’interno del castello.
Castello di Valencay: paura e divertimento nel labirinto di Napoleone
Per un’esperienza ancora più immersiva e divertente, risalite sul camper e dirigetevi verso est alla volta del castello di Valencay, ricco di attrazioni e storie tenebrose. I più coraggiosi potranno addentrarsi nel bosco dei Principi e nella sua grotta, dove si rifugiano numerosi pipistrelli, predatori ideali per trascorrere ‘la notte di tutti gli spiriti’ con una buona dose di paura. Chi invece cerca un tocco di magia, non dovrà fare altro che entrare nel labirinto di Napoleone, che si estende su una superficie di 2000m2 con pareti alte 2 metri: per raggiungere la Torre dell’Imperatore dovrete risolvere difficili e oscuri enigmi.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Current track
Title
Artist

Background