CAPAREZZA – Tutto pronto a Palmanova, la star del rap apre il festival Onde Mediterranee

Scritto da il 06/07/2018

Il meraviglioso e storico scenario della Piazza Grande di Palmanova, Città Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco, è pronto ad accogliere, sabato 7 luglio, l’unico concerto in Friuli Venezia Giulia del nuovo “Prisoner 709 Tour” di Caparezza, rapper molfettano autentica star della musica italiana. L’evento, speciale anteprima di Onde Mediterranee Festival, è realizzato in collaborazione con, Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Palmanova, PromoTurismoFVG e Zenit srl. I biglietti per lo spettacolo saranno ancora disponibili alle biglietterie del concerto, che apriranno alle 18.30 in Borgo Aquileia. L’ingresso al pubblico, sempre da Borgo Aquileia, sarà invece possibile dalle 19.30, in attesa dell’inizio del concerto previsto per le 21.30. Per il pubblico che raggiungerà la città stellata i parcheggi consigliati sono quelli della Caserma ex Ederle, o gli spazi dell’area bastioni fuori le porte Aquileia, Udine e Cividale. Per i disabili verrà dedicata l’area di via Sagredo. Tutte le info su www.azalea.it

Il grande Caprezza è ripartito con le date estive del suo nuovo tour “Prisoner 709”, dopo aver registrato, da novembre a febbraio, 20 “sold out” nei palazzetti, percorso più di 9.000 KM da Nord a Sud dello stivale e venduto più di 125.000 biglietti. Grazie al suo ultimo album “Prisoner 709” (Disco d’Oro) e ai suoi singoli, Caparezza è rimasto nelle “hot airplay” delle radio italiane confermandosi come artista italiano dell’anno. Michele Salvemini, in arte Caparezza, si approccia alla musica fin da piccolo studiando il pianoforte. Ma la sua vera passione, che emerge subito, è quella di scrivere e cantare i suoi pezzi. Dopo aver sfornato decine di demo arriva per lui il momento della prima pubblicazione, nel 1996, con il nome di Mikimix. I primi lavori non trovano il successo sperato, ma è nel 1998 che il percorso dell’artista prende la svolta giusta e anche l’attuale nome: Caparezza e la pubblicazione dei demo “Ricomincio da capa”, “Zappa” e “Con Caparezza… nella monnezza”. Nel 2000 esce l’album d’esordio, “?!”, da cui viene estratto il fortunatissimo singolo “Tutto ciò che c’è”. Nel 2003 per Caparezza arriva il secondo lavoro in studio, “Verità supposte”, che ottiene un buon successo, soprattutto grazie ai singoli “Il secondo secondo me”, “Vengo dalla Luna” e “Fuori dal tunnel”. Del 2006 è invece l’album “Habemus Capa”, disco che si discosta dalla prima parte della carriera dell’artista, pur senza rinnegarla, in quanto poco coerente rispetto al suo attuale pensiero di musicista lontano dal mainstream e dalle logiche di mercato. Dopo “Le dimensioni del mio caos” del 2008, nel 2011 arriva “Il sogno eretico”, album anticipato dal singolo “Goodbye Malinconia”, realizzato insieme a Tony Hadley degli Spandau Ballet. Alla pubblicazione dell’album segue un lungo tour esaurito in tutta Italia. Caparezza è a questo punto un artista maturo e completo, punto di riferimento della scena hip hop nazionale, quando nel 2014 pubblica il suo sesto album in studio “Museica”, anticipato dal singolo “Non me lo posso permettere”. L’album debutta al numero uno dei dischi più venduti dove staziona per due settimane, il tempo necessario per essere certificato Disco d’Oro per le 25 mila copie vendute.


Opinioni dei lettori

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato I campi richiesti sono contrassegnati con *


EFFE Radio

Current track
TITLE
ARTIST

Background